Centralfloridavocalarts

Centralfloridavocalarts

SCARICARE DIARREA NOTTURNA

Posted on Author Tegul Posted in Ufficio


    Contents
  1. Poca popò: la stipsi (o stitichezza)
  2. Diarrea e dissenteria
  3. Le coliche addominali
  4. Diarrea cronica: tipi, sintomi e complicanze

Classificazione dei tipi principali di diarrea cronica. Analisi dei sintomi ed ipotesi sulle cause: come riconoscere la natura del disturbo. Complicanze. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o informi, con stimoli a defecare più frequenti della norma. Tutte le differenze tra la diarrea e la dissenteria, un'infezione più grave che le loro feci e la loro biancheria notturna; prendere misure preventive per evitare la. Le cause della diarrea nell'anziano possono essere molteplici 4 mg, seguito da 2 mg da assumere dopo ogni scarica (massimo 16 mg/die).

Nome: diarrea notturna
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 40.42 Megabytes

Diarrea e vomito forti e improvvisi, questi i sintomi che ci fanno capire che siamo stati contagiati dal norovirus, un virus della famiglia Caliciviridae associato alle gastroenteriti. Vediamo insieme cosa fare in caso di contagio e come evitarlo e quali sono i sintomi e i rischi. Norovirus, il contagio. Il Norovirus è un virus della famiglia Caliciviridae molto diffuso nel Regno Unito e in Irlanda e che, in questi mesi, sta raggiungendo anche altri Paesi europei.

Il virus si trasmette per contatto tra persona e persona, ma anche da acqua e cibo contaminati e per via aerea ed è particolarmente contagioso durante l'inverno. I sintomi compaiono 12 — 48 ore dopo l'esposizione con una persona contagiata o con prodotti infettati e durano da uno a tre giorni circa, spesso senza il bisogno di particolari trattamenti: anche se anziani e bambini devono prestare particolare attenzione.

La colite collagenosa ha un rapporto di incidenza maschio:femmina di , mentre la colite linfocitica ha un rapporto di circa I sintomi sono dolori addominali crampiformi e, spesso, una diarrea cronica acquosa prolungata.

La mucosa del colon appare più o meno normale alla coloscopia. Una crescita eccessiva della flora batterica V.

La diarrea spesso è descritta come grassa a causa della deconiugazione dei sali biliari da parte dei batteri. I pazienti con diabete mellito di vecchia data possono sviluppare una diarrea dovuta a neuropatia intestinale, nonostante la costipazione sia molto più comune tra questi pazienti.

Anche i deficit di disaccaridasi, specialmente un deficit di lattasi, possono causare una diarrea osmotica. La diarrea ematica essudativa, infiammatoria contiene sangue e leucociti.

Alcune infezioni possono progredire verso la diarrea cronica ematica p. Le feci sono in gran quantità e maleodoranti, con goccioline di grasso sulla superficie. Diagnosticare la causa della diarrea è impegnativo.

Poca popò: la stipsi (o stitichezza)

Poi si definiscono le caratteristiche della diarrea per aiutare a distinguere la diarrea e a circoscrivere la diagnosi differenziale. I test di laboratorio iniziali devono comprendere un emocromo, la titolazione degli elettroliti, gli esami della funzionalità renale e dei parametri nutrizionali cioè albumina, calcio, fosforo, proteine totali.

I campioni di feci vengono analizzati per la ricerca del sangue occulto, di globuli bianchi, di grassi qualitativi colorante Sudan e, nei pazienti con recente storia di uso di antibiotici ospedalizzazione o lungodegenza, della tossina del C. Nel deficit delle lattasi, il pH è usualmente da 4 a 6 con un aumento associato di acidi grassi a catena corta.

Il paziente si lamenterà per una sensazione di sete , resa ancora più acqua dalla fuoriuscita di liquidi dalle cellule. Il medico quindi è tenuto ad iniziare subito il trattamento, anche prima di conoscerne la causa.

Diarrea e dissenteria

Dipendendo dalla gravità e dalla causa di diarrea , il medico dovrà prescrivere 24 ore di digiuno e qualche giorno di riposo a letto. Essenziale è la restaurazione della bilancia idrico-salina : i liquidi ed i sali devono essere rimpiazzati. Se necessario, si possono dare dei sedativi. Quando alle feci si mescola il sangue, va sospettata una dissenteria ; se le feci sono risiformi, è possibile una infezione colerica.

Quando la produzione di succo gastrico è deficiente, o assente anacidità , o in casi di grave deficit della secrezione di enzimi da parte delle cellule della parete gastrica, la diarrea è frequente. Se gli zuccheri sono stati metabolizzati in modo inadeguato, la fermentazione con batteri potrà portare ad anormali processi di fermentazione.

Le feci avranno un colore lucente con visibili bollicine di gas e contemporaneamente poco odore. Un deficit del metabolismo proteico causa un anormale processo di putrefazione: anche in questo caso le feci sono ripiene di bolle di gas, ma il loro colore sarà scuro.

Nella sprue tropicale , ad essere insufficiente è il processo digestivo dei grassi, le feci assumono una colorazione grigio-giallastra ed emanano un cattivo odore.

Le sostante tossiche secrete da un tumore possono portare a diarrea.

Possono essere: intossicazione da mercurio, da zinco, da piombo, da cadmio. Nei primi giorni di vita, un neonato normalmente ha da 4 a 6 scariche intestinali al giorno.

Il colore varia da un verdastro scuro ad un giallo brunastro, essendo le feci colorate dai pigmenti biliari escreti attraverso i canali biliari fetali durante la gestazione.

Le coliche addominali

In modo tipico, la normale consistenza solida delle feci si muta in consistenza liquida, la colorazione è verdastra-giallastra o verdastra-brunastra; tali scariche lasciano grandi anelli liquidi sui pannolini che possono anche danneggiare la cute perianale dei bambini.

Una diarrea che dura a lungo è una grave condizione, e deve essere trattata da un medico. La frequenza delle morti per diarrea è stata grandemente ridotto da quando il latte, usato per preparare il biberon, è più attentamente trattato; il cibo dei bambini preparato da persone più competenti; e da quando sono stati introdotti gli antibiotici. Normalmente, il colon assorbe l'acqua dagli alimenti liquidi non digeriti per solidificare le feci.

Diarrea cronica: tipi, sintomi e complicanze

Ma se gli intestini ne producono di più, il colon non è in grado di assorbirla tutta, provocando di conseguenza la diarrea. Pertanto dovresti rinunciare ai cibi grassi come fritti, burro, dolci, cibo spazzatura, formaggi e altri cibi del genere. Evita i cibi che contengono dolcificanti artificiali.

In relazione:APP CHOGAN SCARICA

I sostituti dello zucchero come il sorbitolo possono provocare la diarrea a causa dei loro effetti lassativi. I dolcificanti artificiali sono molto usati negli alimenti trasformati, come bibite, prodotti da forno, miscele di bevande in polvere, prodotti in scatola, caramelle, dolci, marmellate, gelatine e prodotti lattiero-caseari, quindi controlla sempre l'etichetta prima di consumare questi prodotti.

Prendi dei farmaci antimotilità. In questo modo le feci hanno più tempo per indurirsi e solidificare. Prova i farmaci antispastici. Questi sono un gruppo di farmaci che controllano gli spasmi intestinali, riducendo di conseguenza la diarrea.

Il farmaco antimuscarinico comunemente usato è la scopolamina. Per gli adulti, la dose ideale è di 10 mg da prendere volte al giorno. Rilassanti della muscolatura liscia: agiscono direttamente sulla muscolatura liscia della parete intestinale, permettendo al muscolo di decontrarsi. Questo allevia il dolore e previene la diarrea. Se la diarrea non migliora usando un tipo di farmaco antispastico, provane un altro. Prendi gli antidolorifici per alleviare i crampi. Questi farmaci sono indicati per alleviare il dolore associato ai crampi muscolari addominali.

Agiscono bloccando i segnali di dolore al cervello. Le dosi di questi farmaci variano a seconda dell'età, ma la dose standard consigliata per gli adulti è di mg ogni ore. Antidolorifici forti: si tratta di farmaci oppioidi e possono essere assunti solo dietro ricetta medica, vengono prescritti quando il dolore è moderato o grave. I più comuni sono la codeina e il tramadolo.

Assicurati di seguire le indicazioni del medico, in quanto possono creare dipendenza. Gli antidepressivi bloccano i messaggi di dolore tra il tratto gastrointestinale e il cervello, riducendo in tal modo l'ipersensibilità viscerale aumento della sensibilità dei nervi del tratto gastrointestinale. Fatti indicare dal medico la corretta posologia, in quanto i dosaggi ideali di questi farmaci variano a seconda della marca. Riduci i livelli di stress. Devi quindi cercare in tutti i modi di evitare tensioni e affaticamento.

Per fare questo: Individua la fonte dello stress: capire per prima cosa qual è la causa ti aiuterà a evitarlo. Impara a dire di no; spesso le persone si fanno carico di più impegni e responsabilità di quelli che possono gestire, ma questo porta a un aumento dello stress.

Conosci i tuoi limiti e impara a rinunciare quando è necessario. Esprimi le tue emozioni. Gestisci bene il tuo tempo. Se lo gestisci male puoi creare delle situazioni stressanti.


Articoli simili: