Centralfloridavocalarts

Centralfloridavocalarts

SCARICARE QUALE VIRTUALBOX

Posted on Author Vudorg Posted in Autisti


    Seguendo con attenzione i miei consigli, scoprirai come usare VirtualBox al x.y.z Oracle VM VirtualBox Extension Pack, avvia il file appena scaricato, pigia delle quali permette di intervenire su un aspetto differente della macchina virtuale. Cenni preliminari; Come creare una macchina virtuale con VirtualBox Media Creation Tool, che ti permetterà di scaricare un'immagine ISO di Windows visione della mia guida intitolata come virtualizzare con VMware, nella quale ti. In questa guida vederemo i più diffusi portali nei quali scaricare macchine Oracle VM VirtualBox è un software open source con il quale. Scaricare Windows 10 o 7 e 8 per installarlo su macchina virtuale 8 e 10, può installare il programma gratuito VirtualBox e poi scaricare gratis il sistema nel menu successivo, quale dei programmi di virtualizzazione viene.

    Nome: quale virtualbox
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 44.27 Megabytes

    In genere tali utility fanno parte dell'installazione standard del sistema Linux. Se le utility non sono disponibili, il programma di installazione non sarà in grado di generare il modulo kernel. In un finestra di terminale, digitare quanto segue: usermod -G vboxusers -a username in cui username rappresenta il nome dell'utente corrente. Per applicare le modifiche disconnettersi, quindi riaccedere al sistema.

    Per avviare VirtualBox, aprire una finestra del terminale e digitare VirtualBox, quindi premere Invio. Accettare il contratto di licenza per proseguire l'installazione. Avviare VirtualBox attenendosi a una delle procedure descritte di seguito: In Windows fare clic su Start, quindi selezionare VirtualBox nell'elenco dei programmi.

    Per capirci meglio, se carichi 2 GB di file sul tuo disco risulterà solo questa porzione occupata. Vai avanti e nella successiva schermata indica la cartella che vuoi diventi il tuo disco virtuale e lascia invariato o modifica lo spazio che il disco di archiviazione assumerà.

    Descrizione

    A questo punto non ti resta che completare la realizzazione del tuo nuovo computer virtuale cliccando su Crea. In questa guida installeremo Windows 10, ma è possibile installare anche altri OS.

    Dalla schermata principale di VirtualBox clicca su Avvia e attendi che parta il setup di installazione. Se hai masterizzato il sistema operativo su un DVD fai partire il lettore dove si trova il dischetto. Se non hai il supporto ottico ti consiglio di scaricare il file ISO di Windows dalla pagina di Microsoft.

    Clicca su Avvia per far partire la procedura di installazione di Windows A questo punto Windows 10 sarà a tua completa disposizione. Per avviarlo non dovrai fare altro che far partire VirtualBox e poi cliccare su Avvia.

    In questa maniera potrai divertirti a provare la grande duttilità di utilizzo che il mondo della virtualizzazione offre. Inoltre avremo la possibilità di creare cartelle condivise. Una cartella condivisa consente al sistema ospite di scambiare file con il sistema ospitante.

    Una volta scaricato tutto l'occorrente avviamo l'installazione di VirtualBox e successivamente dell'Extension Pack per ottenere un sistema di virtualizzazione gratuito e potente.

    Scarica l'ultima versione disponibile e prepariamoci a creare una macchina virtuale per questo sistema operativo. Sul sito VirtualBox, la pagina che elenca i Sistemi operativi supportati.

    Qui su Navigaweb. Come configurare la macchina virtuale Ora che abbiamo tutto l'occorrente, bastano pochi minuti per creare una macchina virtuale funzionante e pronta all'uso.

    La procedura descritta riguarda l'installazione di Ubuntu, ma è del tutto simile anche quando installiamo altri sistemi operativi come Windows per esempio. Apriamo VirtualBox e facciamo clic in alto a sinistra su Nuova per creare una nuova macchina virtuale.

    Esecuzione di Oracle Solaris 11 Express in VirtualBox

    Si aprirà una finestra dove scegliere il nome della macchina virtuale; digitando il nome reale del sistema operativo il programma si adatterà di conseguenza, fornendoci la migliore configurazione possiamo comunque modificare a mano la configurazione se necessario agendo sui menu Tipo e Versione.

    Ora facciamo clic su Successivo per ritrovarci nella schermata in cui scegliere quanta memoria RAM riservare alla macchina virtuale.

    La macchina utilizzerà le risorse del PC di base, quindi non assegnamo tutta la RAM presente ma almeno la quantità consigliata dal programma per Ubuntu è 1 GB.

    Facciamo di nuovo clic su Successivo per ritrovarci ora nella schermata in cui scegliere quando spazio sul disco fisso assegnare alla macchina virtuale. Questo disco fisso è virtuale, ossia è un semplice file che viene utilizzato come disco dal programma; possiamo scegliere le dimensioni preferite cercando di impostare un disco fisso virtuale uguale o superiore alle dimensioni consigliate per Ubuntu è 10 GB.

    Facciamo clic su Crea; si aprirà una nuova finestra dove scegliere il tipo di file che fungerà da disco fisso virtuale di default è VDI, ma possiamo scegliere anche altri formati e il tipo d'allocazione.

    Installare VirtualBox 4.3 in Windows e in Ubuntu

    Scegliendo di allocare dinamicamente il disco fisso virtuale le dimensioni del disco cresceranno fino al massimo impostato in maniera dinamica, mentre con le dimensioni specificate verrà subito creato un disco delle dimensioni effettive. Al termine facciamo clic su Successivo; il programma ci chiederà come chiamare il disco fisso virtuale e le sue dimensioni. Al termine facciamo clic su Crea per terminare la creazione della macchina virtuale.

    Facciamo clic su Scegli un file di disco ottico virtuale ed inseriamo nel lettore virtuale l'immagine ISO, terminando le configurazioni premendo sul tasto OK. Ora possiamo avviare la macchina virtuale selezionandola nell'interfaccia di VirtualBox e utilizzando il tasto Avvia in alto. L'installazione del sistema operativo partirà automaticamente ed è del tutto simile a quella ottenibile se installassimo il sistema su un PC reale ottimo per fare gli screeenshot di questa fase.


    Articoli simili: